La certificazione energetica nel nostro Paese debutta nel 2005 con la pubblicazione del d.lgs. 192/2005. In ordine di tempo, le ultime modifiche al decreto sono state apportate dal decreto legge 63/2013 che ha introdotto l’Attestato di Prestazione Energetica (APE) in luogo dell’Attestato di Certificazione Energetica (ACE).

Entrambi gli attestati identificano il consumo annuale di energia di un edificio fornendo un’informazione immediata al cittadino relativamente all’aspetto energetico di un’abitazione.

L'attestato di prestazione energetica è obbligatorio nei seguenti casi:

  • nel caso di nuove costruzioni, demolizioni e ricostruzioni in ristrutturazione, ristrutturazione edilizia che coinvolga più del 25% della superficie disperdente dell'edificio cui l'impianto di riscaldamento è asservito;
  • nel caso di trasferimento a titolo oneroso dell'intero edificio che avvenga mediante cessione di tutte le unità immobiliari che lo compongono, effettuata con un unico contratto;
  • nel caso di trasferimento a titolo oneroso di edifici di proprietà pubblica o adibiti ad uso pubblico la cui superficie superi i 1000 mq;
  • per accedere agli incentivi e alle agevolazioni di qualsiasi natura, nel caso in cui sull'edificio si effettui un intervento volto a migliorare le prestazioni energetiche dell'involucro e dell'impianto;
  • nel caso di trasferimento a titolo oneroso delle singole unità immobiliari;
  • nel caso di locazione di unità immobiliari
© Studio mc2 di Corini Luca.
Via Monte Cengio 5, 25128 Brescia
Tel. 030/5240721 - P.IVA 02949960989
Tutti i diritti riservati.
Sito realizzato con Joomla!

 

Questo sito usa i cookie di terze parti per migliorare i servizi e analizzare il traffico. Le info sulla tua navigazione sono condivise con queste terze parti. Navigando nel sito accetti l'uso dei cookie. Per saperne di più sui cookies e su come eliminarli vedi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information